Giornata Migranti, Gazzi: “l’esasperato individualismo non confini l’altro ai margini della società”

(fonte: redattore sociale)

Roma, 18 dicembre 2018. “La Giornata internazionale dei migranti richiama tutti i Paesi a politiche immigratorie di accoglienza e integrazione scuotendo quelle coscienze che mostrano indifferenza e insensibilità verso un tema che ci tocca come uomini e donne, cittadini di un mondo che non conosce più confini invalicabili. Dobbiamo batterci contro l’esasperato individualismo che non integra l’altro ma – allontanandolo – lo confina ai margini della società. Prima che straniero, il migrante è persona, portatore di un vissuto e di un bagaglio culturale, in grado di contribuire allo sviluppo futuro della comunità, con diritti fondamentali inviolabili che devono essere tutelati”.

Così Gianmario Gazzi, presidente del Consiglio nazionale degli assistenti sociali, in occasione della Giornata mondiale dei migranti.